Ci vorranno ancora alcuni giorni prima che sia pronto il rapporto del Dipartimento di sicurezza e protezione (Undss) delle Nazioni Unite sull'uccisione nella Repubblica democratica del Congo dell'ambasciatore italiano Luca Attanasio, del carabiniere Vittorio Iacovacci, e del loro autista Mustapha Milambo in un attacco compiuto il 22 febbraio da alcuni uomini armati contro un convoglio del World Food Programme (Wfp). Secondo quanto si apprende, il rapporto - che secondo alcune fonti era atteso per oggi - probabilmente non sarà concluso prima della metà di marzo. Sull'attacco al convoglio, oltre alle Nazioni Unite, stanno indagando anche le autorità italiane e congolesi.