NAPOLI. Un G20 “sentito” con argomenti sensibili posti alle tavole rotonde dei grandi del Pianeta; ma un G20 che cade esattamente venti anni dopo quello in cui gli scontri portarono alla morte di Carlo Giuliani e quindi carico di aspettative. L’anteprima delle proteste è stata la “biciclettata intorno alla zona rossa”, che “Potere al Popolo” ha organizzato per ieri sera, il clou dovrebbe essere il corteo annunciato per oggi da piazza Dante, al quale hanno aderito quasi tutte le sigle dell’antagonismo di sinistra.