QUI CARDITO. Cardito piange e grida il suo dolore: c’è la prima vittima da Coronavirus. La vittima ha perso la vita in ospedale a causa delle complicazioni di salute. Ad annunciarlo è stato il sindaco Giuseppe Cirillo. Una supplica struggente che non lascia alcuna replica se non il vuoto immenso: «Il nostro concittadino che, nei giorni scorsi, era stato colpito dal Coronavirus è la prima vittima di questa emergenza. Le sue condizioni si sono aggravate rapidamente ed è deceduto in ospedale a causa delle complicazioni dovute alla malattia. Ho il cuore a pezzi, non ci sono parole per descrivere questo grande dolore per la comunità. In questi giorni ho sentito telefonicamente i figli, ho condiviso con loro la sofferenza nel vedere il proprio caro aggravarsi ora dopo ora. Questo virus ti toglie tutto, ti lascia morire rapidamente. Siamo impotenti, fragili, indifesi di fronte a questa terribile malattia. Vi prego restiamo uniti, nella preghiera affinché il buon Dio ci aiuti a superare questo momento così tragico. Vi prego, restiamo nelle nostre abitazioni, dobbiamo essere vigili e osservare tutte le precauzioni possibili».

QUI SARNO. Nel frattempo anche a Sarno c’è un’altra vittima. Si tratta di un 38enne. Le le sue condizioni sono apparse subito critiche. Purtroppo non c’è stato nulla da fare, Michele è morto questa mattina, a causa del coronavirus, aveva 38 anni. Stando a quanto ci perviene negli ultimi giorni la situazione clinica è peggiorata e precipitata: “Sarno si stringe nel profondo dolore di questo momento – ha scritto il sindaco di Sarno, Giuseppe Canfora – Ci stringiamo come comunità forte e solidale al dolore dei familiari per sostenerli in questo momento di grande sofferenza. La guerra contro il coronavirus deve vederci tutti in prima linea”. Nel frattempo i dati che giungono dalla città non sono entusiasmanti: 44 quelli in isolamento e 9 i positivi.