Saranno attivati oggi 16 nuovi posti letto per pazienti Covid negli spazi a disposizione dell'Azienda ospedaliera universitaria dell'Università "Luigi Vanvitelli" all'interno del complesso di Cappella Cangiani, nella zona ospedaliera di Napoli.

I 16 posti letto saranno attivati nel padiglione 3, nel quale insisteva un reparto di malattie infettive e che è stato trasformato in reparto Covid, e vanno ad aggiungersi agli 8 posti letto di subintensiva e ad altri 14 posti letto già attivati.

Sono 50 in totale i posti letto destinati a pazienti Covid, spiega il direttore generale dell'Aou dell'Università Vanvitelli, Antonio Giordano: «L'azienda non si è sottratta alle disposizioni regionali per far fronte allo stato di necessità, cosa che ci sembrava comunque fosse un dovere etico. Abbiamo dovuto compatibilizzare le urgenze con la necessità di continuare a fare didattica, che non è stata sospesa, effettuando quindi una serie di operazioni per riservare degli spazi alle varie professionalità universitarie».