NAPOLI. Tra i tre estorsori finiti nel mirino della Direzione distrettuale antimafia e della polizia il più conosciuto è proprio l’unico latitante: Massimo Cerrato, 37enne soprannominato “’o nano”. Mentre gli altri due, Francesco Laezza e Salvatore Sacco, sono relativamente nuovi negli ambienti criminali e dei Contini, del terzo hanno invece parlato i pochi collaboratori di giustizia del clan del Vasto-Arenaccia. A cominciare dal defunto Vincenzo De Feo per finire a Pasquale Orefice.