NAPOLI. La Polizia di Stato ha dato esecuzione ad un'ordinanza applicativa della misura cautelare della custodia in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Napoli nei riguardi di V. G. di 41 anni. I reati per i quali si procede sono quelli di cui agli articoli 81 c.p., 423, 56-423, 424 e 635 co. 2, con l'aggravante di avere profittato di circostanze di tempo tali da ostacolare la pubblica o privata difesa. L'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa al termine di articolate attività investigative coordinate dalla Procura della Repubblica di Napoli, sezione ambiente ed urbanistica, ed eseguite da personale della Questura di Napoli - Squadra Mobile e del Commissariato di Polizia Decumani, avviate in seguito a numerosi e gravi episodi incendiari di carattere doloso, di campane e cassonetti adibiti alla raccolta differenziata di rifiuti di proprietà della società "Asia s.p.a.", e, in alcuni casi, anche di autoveicoli e motocicli, che si sono susseguiti in particolare nel periodo  marzo - settembre 2019 prevalentemente nel cento storico di Napoli, cagionando notevole allarme nella cittadinanza ed un grave pericolo per l'incolumità pubblica, oltre ad ingenti danni economici per l'azienda.