SCISCIANO. Prosegue l’attività dei Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli di contrasto ai reati ambientali nell’area nord della città e nei comuni della provincia nell’Area Nord della Provincia di Napoli. A Scisciano, i carabinieri della stazione di San Vitaliano, insieme a quelli della Stazione Forestali di Marigliano, hanno individuato una vera e propria discarica improvvisata all’interno di un capannone industriale.

I proprietari dell’area – due imprenditori di 57 e 55 anni, titolari di un’azienda di lavorazione del legno –avevano adibito l’intera struttura come sito di stoccaggio di rifiuti speciali e pericolosi: scarti ferrosi, eternit, pneumatici, materiale di risulta, scarti di sanitari in ceramica, parti di carrozzeria di veicoli e rifiuti organici.

Per i due – ai quali è stata applicata una sanzione amministrativa di 5.000 euro – è scattata anche la denuncia per gestione e smaltimento illecito di rifiuti, abbandono e miscelazione di rifiuti, discarica abusiva ed inquinamento ambientale. L’intera area – sviluppata su circa 5000mq – è stata sottoposta a sequestro.