Non si arresta la faida a Ponticelli. Questa mattina un duplice omicidio all’interno di un appartamento dove hanno perso la vita due persone: il 29enne Carlo Esposito e il 56enne Antimo Imperatore. Quest’ultimo è incensurato e lontano da ambienti criminali. Imperatore era noto nel quartiere come operaio, difatti sembra che sia stato colpito mentre stava montando una zanzariera nell’appartamento di Esposito. Il 29enne sembra invece fosse un affiliato del clan De Micco. Un uomo in tarda mattinata è stato ascoltato in Procura a Napoli. Si sarebbe presentato spontaneamente, ma non sono state rese note le generalità dell’uomo, né tantomeno è stato chiarito se abbia sparato lui alle due vittime dell’agguato. A Ponticelli da quasi due anni si vive l’incubo faida. L’omicidio di oggi rientrerebbe nello scontro tra i De Micco-De Martino, contro il clan dei De Luca Bossa, appoggiati dai Casella. L’agguato si è registrato a poche ore di distanza dai fermi avvenuti per la stesa, sempre a Napoli est, dello scorso 2 luglio. Tra questi proprio il figlio del boss, Emmanuel De Luca Bossa.