ERCOLANO. Un 45enne di Ercolano già sottoposto alla detenzione domiciliare, verosimilmente sotto l’effetto dell’alcol ha aggredito violentemente il fratello 50enne; in base a quanto riferito dalla vittima stessa ai carabinieri ha pure tentato di strangolarlo. Anche dopo l’arrivo dei militari, davanti a loro, il 45enne ha picchiato il fratello alla testa e lo ha minacciato di morte; ha esclamato anche che, se lo avessero arrestato, lo avrebbe ucciso al suo rientro a casa. I carabinieri della locale tenenza sono intervenuti perché richiamati dalle urla che provenivano dall’abitazione dei 2 e si sono precipitati dentro. In giardino, inoltre, c’era il pitbull dei 2 fratelli che ha azzannato ad una coscia uno dei carabinieri intervenuti il quale, benché libero dal servizio, è corso ad aiutare i colleghi. Il 45enne è stato dunque separato - non senza difficoltà - dal fratello e arrestato.
Risponderà di maltrattamenti in famiglia. Terminate le formalità è stato tradotto in carcere.