L’Ordine dei Farmacisti della provincia di Napoli, presieduto da Vincenzo Santagada, celebrerà lunedì 11 dicembre 2023 alle ore 19,30 al Teatro San Carlo di Napoli la XI edizione della Cerimonia del Caduceo d’Oro. Verranno consegnate le medaglie al merito professionale agli iscritti con 65, 60, 50, 40 e 25 anni di laurea. L'evento saluterà anche i neo-laureati appena iscritti all’Albo, i giovani che presteranno il giuramento di Galeno impegnandosi a rispettare i principi deontologici della professione. Quest’anno le celebrazioni vedranno la partecipazione dell’artista Lina Sastri.

Previsti i saluti del sottosegretario alla Salute Marcello Gemmato, della deputata Marta Schifone, del rettore della Federico II Matteo Lorito. Intervengono, con il presidente dell’Ordine dei Farmacisti Vincenzo Santagada, il sindaco Gaetano Manfredi, il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, monsignor Gaetano Castello della Curia di Napoli, il direttore del Dipartimento di Farmacia della Federico II Angela Zampella, il presidente di Federfarma Napoli Riccardo Maria Iorio.

Il Caduceo d’Oro 2023 sarà consegnato a Carmine Petrone mentre il premio “Farmacisti sul territorio 2023” verrà riconosciuto all’associazione di volontari “Un farmaco per tutti” impegnata nella raccolta di medicinali e presìdi destinati alle zone povere e in guerra del mondo mentre il premio “Territorio 2023” a Ettore Morra.  

Sarà infine consegnata una targa alla ditta distributrice di farmaci Farvima per i 60 anni di attività.

«Vogliamo celebrare una delle professioni più cruciali per il nostro benessere collettivo. Nel tessuto della nostra società, i farmacisti svolgono un ruolo vitale, contribuendo in modo significativo alla salute e alla felicità di ognuno di noi. Assegnare medaglie ai farmacisti non è semplicemente un gesto formale, ma un atto di riconoscenza profonda per il loro impegno straordinario. Ogni giorno, questi professionisti dedicano il loro tempo e le loro competenze per garantire che riceviamo la cura di cui abbiamo bisogno. Sono guardiani della nostra salute, consiglieri fidati e membri insostituibili della comunità sanitaria» dichiara Vincenzo Santagada, presidente dell’Ordine dei Farmacisti della provincia di Napoli e assessore alla Salute del Comune di Napoli. 

«Le medaglie non solo simboleggiano il nostro riconoscimento, ma riflettono anche la gratitudine di coloro che, in momenti di fragilità, hanno trovato conforto e orientamento presso il bancone del farmacista. Questi professionisti non si limitano a erogare farmaci, ma si impegnano attivamente nella promozione della salute, fornendo informazioni cruciali e educando la popolazione su pratiche di vita salutari. - prosegue - La complessità del settore farmaceutico richiede una vasta conoscenza scientifica, una dedizione costante all'apprendimento e una precisione impeccabile. I farmacisti sono la connessione tra gli sviluppi scientifici e la pratica quotidiana, traducendo la complessità delle informazioni in consigli chiari e accessibili per il pubblico. Inoltre, durante periodi di crisi sanitaria, come abbiamo sperimentato di recente, i farmacisti sono stati in prima linea, garantendo l'accesso continuo ai medicinali essenziali e fornendo un supporto emotivo in tempi di incertezza». 

«Assegnare medaglie ai farmacisti è un atto di giusta riconoscenza per coloro che lavorano instancabilmente dietro le quinte per preservare la nostra salute. Celebriamo la dedizione, la competenza e la compassione di questi professionisti straordinari. Alziamo le medaglie non solo in onore del passato, ma anche come segno di fiducia per un futuro in cui la farmacia continuerà a svolgere un ruolo essenziale nel nostro benessere collettivo» conclude Santagada.