TRIESTE. È un tappetto di fiori, disegni colorati fatti a mano dai bambini, tricolori listati a lutto, quello che riempie i tre gradini all'ingresso della questura di Trieste dove tre giorni fa sono stati uccisi Matteo Demenego di Velletri e Pierluigi Rotta di Pozzuoli, di 31 e 34 anni. Nei prossimi giorni saranno effettuate le autopsie che dovranno chiarire dettagli sulla dinamica dell'aggressione ai due poliziotti: da quanti colpi sono stati raggiunti e anche chiarire la traiettoria dei proiettili, elemento utile per accertare come ha colpito Alejandro Stephan Meran.