«È necessario un Tavolo tra Comune, Provincia, Regione e Stato per decidere la destinazione complessiva di Palazzo Fuga». Lo ha detto il ministro della Cultura, Dario Franceschini, nel corso di un incontro a Napoli sul tema della cultura, insieme al candidato sindaco di centrosinistra e M5s Gaetano Manfredi.

«Bisogna evitare interventi parziali. Una delle ipotesi a cui stiamo lavorando - dice il ministro - è di trasferire in quegli spazi tutta o parte della Biblioteca Nazionale di Palazzo Reale».

Per Manfredi Palazzo Fuga «è un contenitore importante e può rappresentare uno dei volani per una nuova Napoli. Non bisogna aspettare di avere tutti i fondi per intervenire (finora sono stati annunciati 100 milioni di euro, ndr) altrimenti faremo la fine di Bagnoli. Io sono per coinvolgere in questo progetto, che dovrebbe avere un uso misto, anche esperti che vengano da altre parti del mondo. Napoli - ha concluso Manfredi - deve essere internazionale nel pensiero e nelle azioni».