"In sede di interrogatorio i miei assistiti hanno affermato di non avere mai ricevuto il reddito di cittadinanza. Di non sapere neanche di cosa si tratta". E’ quanto riferisce l’avvocato Massimiliano Pica difensore dei fratelli Bianchi, Marco e Gabriele. I Bianchi insieme a Francesco Belleggia e Mario Pincarelli, sono accusati di omicidio volontario per la morte di Willy Monteiro Duarte ucciso in seguito a un pestaggio a calci e pugni a Colleferro.

 

Salvini: «Criminali con reddito di cittadinanza, presidente Inps si dimetta»

“Non hanno ancora pagato la cassa integrazione di aprile e maggio, ma dall’Inps elargivano redditi di cittadinanza ai quattro criminali che facevano la bella vita e che sono accusati del brutale assassinio del povero Willy. Il presidente dell’Inps si dimetta e il governo chieda scusa”. Lo dice il leader della Lega Matteo Salvini, riferendosi alle notizie secondo cui i 4 soggetti coinvolti nell'indagine sull'omicidio di Willy Monteiro Duarte avrebbero percepito il reddito di cittadinanza.

 

"Apprendo dalla stampa che i quattro arrestati per l'omicidio di Willy Monteiro venivano mantenuti con i soldi degli italiani. Prendevano tutti e quattro il Reddito di Cittadinanza. I 4 delinquenti giravano in SUV e con abiti costosi e prendevano il Reddito di Cittadinanza. Willy, ragazzo di una famiglia umile, lavorava fino a tardi nella cucina di un ristorante. Va bene così?", scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni.