Mercoledì 23 settembre ricorre il 35° anniversario dell'omicidio di Giancarlo Siani.

Nell'occasione, la Fondazione Giancarlo Siani onlus, in collaborazione con la Fondazione Polis della Regione Campania, il Comune di Napoli, Libera, il Coordinamento campano familiari vittime innocenti di criminalità, il Mattino, l'Ordine dei Giornalisti della Campania, il Sindacato Unitario dei Giornalisti Campani, l'Università Suor Orsola Benincasa, AsCenDeR - Centro di Documentazione e Ricerca e Radio Siani promuove una serie di iniziative.

Per ovvie ragioni prudenziali legate all'emergenza Covid, eccezion fatta per pochissime presenze istituzionali, gli appuntamenti della giornata potranno essere seguiti dalle scuole e dai cittadini unicamente sulle pagine social, Facebook e YouTube, di Radio Siani.

Alle ore 9.15, alle Rampe Siani si terrà la tradizionale deposizione dei fiori, a cura del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, alla presenza di rappresentanze istituzionali e delle forze dell'ordine. Non è prevista la partecipazione di delegazioni studentesche.

Alle ore 10.45, presso il Cinema Modernissimo, in via Cisterna dell'Olio, si svolgerà la consegna alla famiglia Siani del “tesserino bordeaux”, intestato a Giancarlo, per giornalisti professionisti, a cura dell’Ordine nazionale dei Giornalisti, e dell’Ordine regionale dei Giornalisti della Campania. Interverranno i rispettivi presidenti dei due Ordini, Carlo Verna e Ottavio Lucarelli, che presenteranno la nuova edizione di “Le parole di una vita. Gli scritti giornalistici di Giancarlo Siani” (IODedizioni).

A seguire, alle ore 11, è in programma la diciassettesima edizione del Premio Siani, coordinata da Gianmario Siani, presidente della Fondazione Giancarlo Siani onlus, e da Geppino Fiorenza, presidente onorario della stessa Fondazione. All'iniziativa, introdotta da Paolo Siani, fratello di Giancarlo, partecipa il presidente della Camera dei Deputati Roberto Fico. Saranno presenti: Federico Monga, direttore de “ Il Mattino”, Ottavio Ragone, caporedattore di “Repubblica Napoli”, Enzo D’Errico, direttore del “Corriere del Mezzogiorno”, Antonio Sasso, direttore de “Il Roma”, Antonello Perillo, caporedattore dei servizi giornalistici TGR Rai. Con loro Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera, don Tonino Palmese, presidente della Fondazione Polis, il magistrato Armando D’Alterio, Fabio Giuliani, referente regionale di Libera, e Carmen Del Core, presidente del Coordinamento campano dei familiari delle vittime innocenti di criminalità. Partecipano il prefetto di Napoli, Marco Valentini, il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, l’assessora regionale all’Istruzione e alle Politiche sociali, Lucia Fortini, il procuratore della Repubblica, Giovanni Melillo, il procuratore generale, Luigi Riello, il presidente della Corte d’Appello, Giuseppe De Carolis Di Prossedi, l’avv. generale dello Stato alla Corte d’Appello, Antonio Gialanella, il questore Alessandro Giuliano, il gen. Canio Giuseppe La Gala, comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri, il gen. Gabriele Failla, comandante provinciale della Guardia di Finanza, il rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, Lucio D’Alessandro, il segretario regionale del Sindacato Unitario Giornalisti Campani, Claudio Silvestri.

Le Targhe del “Premio Siani 2020” saranno consegnate a Viola Ardone, per il libro “Il treno dei bambini” (Giulio Einaudi editore), Maria Franco, per “Dietro l’angolo, c’è ancora strada per un lessico nisidiano” (Guida editori), Luigi Ciotti, per “L’amore non basta” (Giunti editore) ed inoltre a Simona Melorio e Vincenzo Sbrizzi, per la ricerca “Torre Annunziata, tra camorra e deindustrializzazione” del Centro ReS Incorrupta dell'Università Suor Orsola Benincasa. Le scuole coinvolte riceveranno le targhe nelle loro sedi. I vincitori di questa edizione del Premio Siani discuteranno, a partire dalle ore 12, in diretta Facebook, a cura di Radio Siani, delle loro opere con gli studenti dell'IIS Siani di via Pietravalle, del Liceo Genovesi, del Liceo Pansini e del Liceo Vico.

Nel pomeriggio, con inizio alle ore 15.30, presso la sede della Fondazione Polis in via De Cesare si terrà il convegno “Dalla carta stampata al Web giornalisti sotto tiro - in Campania nasce l’Osservatorio”. Interverranno Gianmario Siani, don Tonino Palmese, Michele Albanese, responsabile nazionale FNSI legalità, il magistrato Aldo De Chiara e Lorenzo Frigerio di Liberainformazione, in collegamento via web. Coordinerà Ottavio Lucarelli.

Alle ore 18:30, infine, una Santa Messa nella Chiesa dei Salesiani a Via Morghen.