NAPOLI. Prima un minuto di silenzio, poi un lungo applauso. Così i tanti ristoratori del lungomare di Napoli hanno voluto iniziare la prima giornata di lavoro dopo il lungo lockdown imposto dalla pandemia. Una fila lunghissima di persone, titolari e maestranze tutte di ristoranti, pizzerie, bar e altre attività commerciali, hanno formato un “serpentone” umano per rendere omaggio a tutte le vittime del Coronavirus e ringraziare, altresì, le migliaia di medici, infermieri e operatori sanitari tutti, che hanno salvato migliaia di vite umane con abnegazione e sacrificio assoluti.