«La notizia della scomparsa di Raffaele La Capria mi riempie di intenso dolore. Egli è stato uno straordinario e finissimo scrittore, che con la sua opera ha onorato la letteratura e la cultura italiana, e rappresentato vividamente la nostra Napoli. Raffaele, il caro Dudù, è stato un fraterno amico per 80 anni, dal nostro comune giovanile impegno intellettuale al quale partecipava con la sua appassionata conoscenza della letteratura americana contemporanea. Da allora è sempre stato e resterà presente nel mio affetto e nella mia memoria. Ai figli, ai famigliari e amici invio, assieme a mia moglie Clio, le più sentite condoglianze». Così il presidente emerito della Repubblica, Giorgio Napolitano, nel telegramma inviato alla famiglia per la scomparsa di Raffaele La Capria.