NAPOLI. Presso la Sala della Loggia del Maschio Angioino gli alunni del Liceo "Antonio Genovesi" e dell'ISIS "Giustino Fortunato"  hanno partecipato all’incontro promosso dall’Assessorato all’Istruzione e alle Famiglie per la celebrazione del Giorno del Ricordo, istituito per conservare e rinnovare la memoria delle vittime delle foibe e l’esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati nel secondo dopoguerra.

Sono intervenuti l’Assessore all’Istruzione e alle Famiglie Maura Striano, il Prof. Diego Lazzarich, delegato per la Città di Napoli dell’Associazione Nazionale Venezia-Giulia e Dalmazia, e il Prof. Giovanni Stelli, Presidente della Società di Studi Fiumani di Roma, nonché esuli che hanno vissuto quelle vicende storiche.

«Celebrazioni come il Giorno del Ricordo sono fondamentali per trasmettere gli insegnamenti della Storia alle giovani generazioni – ha dichiarato l’assessore Maura Striano – In questo senso, è stato importante coinvolgere i giovani tramite testimonianze degli esuli. Inoltre, l’esodo degli istriani, dei fiumani e dei dalmati, ha avuto riflessi significativi anche sulla storia della nostra Città».

«Sono lieto di aver constatato il grande interesse mostrato dalle studentesse e dagli studenti per una pagina significativa della Storia del nostro Paese  – ha affermato il Prof. Diego Lazzarich – l’auspicio è di moltiplicare le occasioni di approfondimento per le Scuole della Città di Napoli, anche in raccordo con le Università della Campania».