CICCIANO. Litiga al bar e spara un colpo di fucile ferendo due persone. È successo a Cicciano, dove un 48enne è stato arrestato dai Carabinieri per lesioni personali e porto abusivo di arma da fuoco. Secondo quanto ricostruito, la lite, avvenuta qualche giorno fa in piazza Mazzini, è nata per futili motivi. P.M., già noto alle forze dell'ordine, ha imbracciato una doppietta da caccia e, puntando l'arma contro il suo "contendente", ha fatto fuoco. Ferito alle gambe un 33enne del posto e anche un 30enne del tutto estraneo alla discussione, quest'ultimo colpito da alcuni pallini rimbalzati al suolo. Entrambi trasportati in ospedale, sono stati ritenuti guaribili in 10 giorni. I Carabinieri della stazione di Cicciano e della sezione operativa di Nola hanno identificato il 48enne, che nel frattempo si era reso irreperibile. La scorsa notte i militari, in forza di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del Tribunale di Nola, hanno individuato e arrestato il 48enne.