«È stata una brutta pagina e un momento non edificante né per Napoli né per la situazione generale». Lo ha dichiarato Catello Maresca, sostituto procuratore Dda di Napoli, intervenendo a Radio Crc Targato Italia.

Maresca analizza i fatti di ieri: «Sembra che assieme ai manifestanti si siano infiltrate frange di delinquenti ed estremiste non so se organizzate. Tutti gli atti di violenza e tutte le azioni che non fanno parte del legittimo dissenso vanno condannate senza se e senza ma».

Il magistrato, però, punta il dito anche sulla grave crisi in atto: «Il clima è rovente. C'è esasperazione e rabbia che sta montando e che deriva dalla difficoltà di comprendere misure che a marzo erano accettate. Dopo 8 mesi c'è questo malanimo che deve essere canalizzato e gestito dalle istituzioni. La politica è l'attore principale che, deve trovare equilibrio tra salute e lavoro. C'è una bomba sociale che sta per esplodere e va gestita nel miglior modo possibile».