Marito violento arrestato dopo mesi di latitanza dai carabinieri in provincia di Caserta. Quando nel novembre dello scorso anno, a seguito della richiesta di aggravamento per inosservanza del divieto di avvicinamento alla ex compagna, scaturita per i reiterati maltrattamenti posti in essere nei suoi confronti, il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere emise un'ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del 34enne, l'uomo era già stato sottoposto al divieto di dimora nella regione Campania. Lo stesso, trasferitosi in Lombardia, nel dicembre dello stesso anno sfuggì alla cattura e venendo così dichiarato latitante dalla V Sezione Penale della Corte di Appello di Napoli. Le meticolose indagini, eseguite dai carabinieri del Reparto Territoriale di Mondragone, coordinati dalla Procura sammaritana, hanno però messo fine alla sua fuga nel tardo pomeriggio di ieri. Il latitante è stato rintracciato e catturato a Mondragone, nel corso dell'irruzione che i carabinieri hanno eseguito presso l'abitazione occupata dall'anziana madre. Il 34enne si era nascosto in soffitta, sicuro di non essere trovato. I militari dell'Arma lo hanno accompagnato in caserma da dove, dopo le formalità di rito, lo hanno tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.