Michele Cutolo, presidente provinciale del Movimento Cristiano Lavoratori a Napoli, è stato riconfermato vicepresidente nazionale dell'organizzazione nel corso della riunione del Consiglio generale. Un riconoscimento, si sottolinea, "che premia Cutolo sia per il lavoro svolto per MCL sul piano nazionale sia per l'operato a capo di una delle sedi più impegnative d'Italia".

"Sarò al fianco del neopresidente Alfonso Lucci, al quale auguro un mandato proficuo, per supportarlo ad affrontare le sfide che ci attendono nei prossimi anni contrassegnati da difficoltà complesse dovute sia ai problemi sociali che conosciamo sia alle nuove povertà dovute a cause indotte dallo scenario internazionale" dice Cutolo.

"Saremo chiamati a moltiplicare le forze - aggiunge - praticando le nostre politiche di prossimità secondo il motto che si è dato il movimento: lavoro, responsabilità, passione. Infatti ciò che abbiamo realizzato in cinquant'anni lo abbiamo fatto con lavoro costante, senso di responsabilità e passione quotidiana. La presenza capillare sui territori vicini alle famiglie bisognose e alle persone fragili ne sono una dimostrazione. Riaffermeremo che per ricucire un Paese dilaniato dalle paure occorre un nuovo patto sociale nel quale sia centrale la persona con politiche attive per il lavoro". "Diventeranno inoltre priorità quotidiane nella nostra agenda anche la sicurezza nei luoghi di lavoro e l'intollerabile violenza sulle donne. Le cronache di questi giorni ci dicono purtroppo che entrambi i fenomeni non accennano a diminuire" conclude Michele Cutolo.