"Le tantissime attestazioni di solidarietà che sto ricevendo in queste ore infondono in me il coraggio necessario per continuare a battermi a testa alta per la mia terra e per la mia gente, senza arretrare di un millimetro. Anzi, oggi più di ieri so di poter contare sulla fiducia e sul sostegno, non solo a parole, di tante persone, dentro e fuori la mia forza politica, che nell'esprimere la loro vicinanza, mi hanno fatto capire che i sacrifici e l'impegno profusi in questi anni non sono stati vani". Lo dichiara Valeria Ciarambino, vicepresidente del Consiglio regionale della Campania e capogruppo del M5S in Consiglio regionale, alla quale erano destinate le due lettere con proiettili e frasi intimidatorie intercettate nel centro smistamento postale. "Non me ne starò zitta, come qualcuno vorrebbe - aggiunge Ciarambino - e non me ne starò ferma. Continuerò a lavorare, a denunciare, ad alzare la voce se sarà il caso di farlo, ma soprattutto ad ascoltare e a farmi portavoce di ogni richiesta di aiuto. Oggi mi sento più forte, perché so che non sarò mai sola nell'affrontare le battaglie per la nostra terra e per il nostro Paese. Andiamo avanti, a testa alta e con la schiena dritta. C'è un Paese da ricostruire e non possiamo permetterci distrazioni", conclude Ciarambino.

SERGIO D'ANGELO: "NON SI FACCIA INTIMIDIRE"

"Un'azione criminale che colpisce un'esponente di vertice dell'istituzione regionale ma che, sono sicuro, non fiaccherà la forza e la serenità del vicepresidente del Consiglio regionale della Campania Valeria Ciarambino alla quale va la mia solidarietà". Così Sergio D'Angelo, candidato sindaco a di Napoli con l'appoggio delle liste 'Tutto il bello di Napoli con Sergio D'Angelo', la 'Città che vogliamo con Sergio D'Angelo' e la 'Lista civica per Napoli. SiAmo Napoli' sulle due buste con proiettili inviate alla vicepresidente del Consiglio regionale della Campania Valeria Ciarambino (M5s). La prima busta conteneva due proiettili, la seconda, oltre a un proiettile, recava un messaggio con l'invito a "stare zitta". "È una minaccia che colpisce tutti quelli come noi che non sono abituati a "stare zitti", che da anni lavorano dal basso per cercare di combattere un sistema incancrenito che ha portato la vita quotidiana dei cittadini a un livello infimo. Anche da episodi come questo - ha concluso D'Angelo - bisogna capire che la città ha bisogno di un sindaco 'vero', deciso e votato dai napoletani con idee chiare da applicare nel presente, e non in un non meglio precisato futuro". 

CATELLO MARESCA: "INDAGINI RAPIDE"

"Desidero esprimere la mia stima, vicinanza personale e solidarieta' alla vicepresidente del Consiglio regionale della Campania, Valeria Ciarambino, oggetto di vili intimidazioni e vigliacche minacce. Quale che sia la matrice di questi gesti mi auguro che non tolgano mai serenita' ad una rappresentante seria delle istituzioni e che indagini rapide possano accertare gli autori di questo gesto infame". Cosi' in una nota stampa il magistrato Catello Maresca, candidato a sindaco di Napoli per la prossima tornata delle elezioni amministrative. Il pm ha anche telefonato alla rappresentante del Movimento 5 Stelle per esprimerle solidarieta' e vicinanza per le intimidazioni subite nei giorni scorsi, due buste con proiettili.

VITO CRIMI

"La mia più sincera solidarietà a Valeria Ciarambino per le vergognose minacce ricevute. Siamo tutti al tuo fianco, Valeria. E insieme continueremo a non rimanere 'zitti', a lottare per le nostre idee e a lavorare per restituire ai cittadini il miglior futuro possibile. Avanti!". Così su Twitter il portavoce M5S al Senato Vito Crimi.

DE LUCA

"La nostra piena solidarietà a Valeria CIARAMBINO, capogruppo del M5S e vicepresidente del Consiglio regionale. Nel respingere un gesto inaccettabile, ribadiamo con forza la condanna e il contrasto deciso alla criminalità, alla violenza e a ogni genere di intimidazione". Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca.

COMMISSIONE ANTICAMORRA AL SUO FIANCO

"Solidarieta' alla collega Valeria Ciarambino per le minacce ricevute. Episodi come questo confermano che bisogna tenere alta la guardia contro chi prova ancora in tutti i modi a influenzare la politica. Sono sicuro che Valeria non si fara' intimorire e continuera' a svolgere la sua attivita' con lo stesso piglio dimostrato finora. La Commissione Anticamorra sara' al suo fianco". Cosi' il presidente della Commissione Anticamorra e Beni Confiscati della Regione Campania, Gianpiero Zinzi.