MUGNANO. Carabinieri arrestano 28enne per contrabbando di tle. Nelle sue mani un telecomando che dava accesso ad un box auto con 280 chili di "bionde": 1397 pacchetti di varie marche che sarebbero fruttati al mercato nero circa 35.000 euro.

I carabinieri, impegnati in un mirato servizio di contrasto all’illegalità diffusa disposto dal Comando Provinciale di Napoli, hanno notato in Via Cesare Pavese a Mugnano, un uomo solo, guardingo, su un marciapiede. Fermato e sottoposto a regolare controllo, T.A., 28enne napoletano già noto alle forze dell'ordine, ha spiegato alla pattuglia di non essere del posto e di essere in attesa di un amico. Da subito i militari hanno notato timore e agitazione nei suoi gesti e nelle sue parole e, all’insistenza di richiesta di informazioni, spesso entrava in contraddizione.

Perquisito è stato trovato in possesso di vari effetti personali e di un mazzo di chiavi con telecomando automatico per il quale non sapeva fornire una spiegazione lineare. Premendo i pulsanti, i carabinieri hanno notato l’apertura di un garage, situato a poca distanza dal luogo del controllo. Una rampa consentiva l’accesso ad un ampio sotterraneo con vari box auto. Continuando insistentemente a premere i pulsanti, i carabinieri hanno notato l’apertura di uno di essi.

All’interno 280 chili di “bionde” di contrabbando di varie marche. L’uomo non ha potuto far altro che ammettere le proprie responsabilità. Arrestato, è stato sottoposto ai domiciliari in atteso di giudizio direttissimo presso il Tribunale di Napoli Nord, come disposto dalla locale Procura della Repubblica.