NAPOLI. Sono tre i latitanti dell’inchiesta che lunedì scorso ha portato all’arresto di 57 persone, la maggior parte delle quali legate ai clan dell’area orientale di Napoli (De Luca Bossa, Minichini, Rinaldi e Aprea): Domenico Amitrano detto “Mimmo ’o pop”, 47 anni (a destra nella foto); Ciro Ivan D’Apice, 26; Antonio Morino, 46enne. Di loro il più noto è il primo, che probabilmente passerà alla storia come il pregiudicato legato alla camorra (ma non ha condanne definitive a carico, va sottolineato) più social di tutti i tempi.