Continua senza sosta l'attività di Adm in questa delicata fase di ripresa economica a sostegno delle imprese nazionali e a tutela dei consumatori. I funzionari Adm di Napoli 1, nell'ambito dell'analisi dei rischi locale sulle merci che valicano il porto, hanno scoperto un ingente quantitativo di minuteria metallica costituita da 435.000 dadi di ottone e bussole in acciaio recanti la falsa indicazione made in Italy indelebilmente impressa, accanto alla denominazione della società importatrice, sul singolo prodotto.

La merce, qualora immessa sui mercati nazionali ed esteri, avrebbe determinato profitti illeciti per oltre 500.000 euro con un'evidente distorsione della concorrenza in danno dei produttori nazionali, traendo, altresì, in inganno i consumatori finali circa la relativa reale origine e qualità del prodotto.Il carico è stato sottoposto a sequestro e il responsabile della società importatrice è stato denunciato all'Autorità Giudiziaria.