Tragedia in Ecuador, dove una bambina è morta annegata in una piscina gonfiabile. La neonata, come racconta il portale Leggo, era stata tolta dalle braccia della mamma durante una rapina.

Stando a ciò che scrive poi  il Sun, Angelica Murillo stava facendo il bagno a sua figlia Maria di circa  nove mesi in una piscina gonfiabile nel patio di casa quando hanno fatto irruzione i malviventi.

 

La rapina in casa

Si tratta di due  uomini che con una scusa sono riusciti a farsi aprire la porta di casa.

Immediatamente i rapinatori hanno strappato la piccola  dalle braccia della madre per poi gettarla nella mini piscina. Senza protestare la donna ha consegnato loro tutti i soldi che aveva in casa, circa 900 euro. Ma non era abbastanza per i due delinquenti che  dopo aver legato Angelica hanno iniziato a rovistare in tutta casa.

 

I ladri sono scappati lasciando la donna legata

Spaventati da alcuni rumori gli uomini  sono poi scappati lasciando la mamma bloccata senza la possibilità di salvare la figlia.

La donna urlando ha chiesto aiuto alla sua primogenita di 12 anni che giocava a casa dei vicini. Al suo arrivo la ragazzina ha trovato la sorellina che galleggiava nella piscina. La madre ormai slegata ha provato a  rianimare il corpicino, ma ormai era inutile. La Polizia sta dando la caccia ai due malviventi.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Milano, donna uccisa durante rapina: due fermi

 

 

Due fermi a Milano per l'omicidio di Fernanda Cocchi nella sua abitazione di via Ponte Seveso, giovedì scorso. La polizia ha infatti sottoposto a fermo del pubblico ministero due sudamericani, ritenuti responsabili dell'assassinio.

 

Gli agenti della squadra mobile, nel corso dell'attività investigativa svolta con il supporto della polizia scientifica, hanno rintracciato ieri i due uomini, entrambi con precedenti di polizia: si tratta di un 22enne ecuadoriano e un 44enne peruviano, che risulta aver avuto saltuari contatti con la vittima. I due, secondo quanto fa sapere la polizia, avrebbero commesso una rapina finita in tragedia. I poliziotti hanno, inoltre, sequestrato ai due fermati alcuni effetti personali di proprietà della donna.