MARIGLIANO. Ha preteso che la ex ritirasse le querele presentate contro di lui, tutte per lesioni e maltrattamenti, all'ennesimo rifiuto della donna l' ha colpita con un pugno al volto e poi, approfittando dell'incapacità di reagire della donna, ha afferrato i due figli minori ed è fuggito via con loro. Protagonista della violenza un 26enne di Marigliano che è stato subito bloccato ed arrestato dai carabinieri allertati dalla ex convivente 23enne. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine e già destinatario di un divieto di avvicinamento alla donna, ora è in carcere e dovrà rispondere dell'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni. La donna vittima della violenta aggressione ha subito un trauma cranico ritenuto guaribile in 21 giorni ma ha potuto subito riabbracciare i suoi figli grazie all'intervento dei carabinieri.