Un 31enne di Torre del Greco (Napoli) è stato sottoposto a custodia cautelare in carcere in esecuzione di un'ordinanza emessa dal gip di Torre Annunziata, su richiesta della Procura oplontina, per i reati di maltrattamenti in famiglia, lesioni aggravate ed estorsione, commessi ai danni della madre. Le indagini coordinate dalla Procura di Torre Annunziata e svolte dalla squadra investigativa del Commissariato di Torre del Greco, sono scattate a seguito della richiesta di intervento fatta dalla madre dell'uomo che ha riferito di essere stata aggredita dal figlio, presentando evidenti ecchimosi intorno all'occhio.

La donna ha denunciato di essere vittima di aggressioni verbali e fisiche poste in essere dal figlio ai suoi danni a partire dal mese di giugno, nonché di ripetute richieste di somme di denaro per l'acquisto di sostanze stupefacenti. Le dichiarazioni della donna hanno trovato riscontro nelle informazioni rese dagli altri due figli e dal filmato estrapolato dalle telecamere di videosorveglianza che hanno ripreso le fasi dell'aggressione riferita dalla donna alla Polizia. Il 31enne, che si è reso irreperibile per alcuni giorni, è stato rintracciato nella serata di ieri e, dopo le formalità di rito, è stato portato nel carcere napoletano di Poggioreale.