di Antonio Sabbatino

NAPOLI. Predisporre quanto prima il bando di gara per la concessione dei locali al primo e al secondo piano di una struttura ancora oggi fatiscente. Il Comune e l’VIII Municipalità vogliono ridurre i tempi della riqualificazione dell’edificio 14 B di Piscinola, la struttura di via Nuova Dietro La Vigna che ora marcisce nel degrado ma che in realtà nasconde enormi potenzialità.

DAGLI ALLORI ALL'OBLIO. Di questa vicenda Il Roma si è occupata più volte. Un tempo centro di produzione Rai e set della fiction “La Squadra’’, l’enorme edificio viene al momento frequentato soltanto dai ragazzi del comitato che affollano l’aula studio all’ultimo piano (è proprio lì che è nato il comitato, con l’occasione di incontro) e da alcune società sportive nella palestra al piano terra. Ma per il resto c’è il nulla, con raid vandalici, piccoli furti e qualche occupante abusivo che ancora resiste nell’area dove si trovavano i custodi. Qualche mese fa l’edificio rimase persino al buio prima che la corrente, con non poche difficoltà, fosse ripristinata. Sporadici gli interventi di manutenzione da parte di Napoli Servizi, comunque del tutto insufficienti per il ripristino funzionale del posto. Da almeno due anni, a seguito di una precedente manifestazione di interesse, s’attende invano da parte di Palazzo San Giacomo l’emanazione dell’avviso pubblico di gara pe l’affidamento. Ma dall’Avvocatura del Comune arriva un’altra notizia non certo positiva ma sostanzialmente già nota: il sequestro a cui è sottoposto attualmente parte del 14 B.

I COMMENTI. «La misura – ricorda il consigliere demA Claudio Cecere a margine della Commissione Giovani sul tema alla presenza dei tecnici del Patrimonio, della VIII Municipalità e dei cittadini - riguarda solo una parte dell'area, mentre l'intento è quello di arrivare al più presto all'emanazione del bando per la concessione d'uso dei locali al primo e secondo piano, con la richiesta di prevedere l'inserimento anche della buvette». Tutt’altro che lusinghiero nei confronti della giunta comunale il commento di Stefano Di Vaio, l’assessore ai giovani della Municipalità Ottava che da anni chiede «il recupero del 14 B. Il fallimento è sotto gli occhi di tutti; dove sono le periferie nel programma del sindaco? Noi non siamo cittadini di serie b e non è possibile nel 2018 vivere con il terrore di ritrovarsi in casa un topo o un serpente. Mi farò promotore presso la comunità europea per un progetto di riqualificazione urbana». Anna Maria Arpaia, rappresentante dei cittadini di Piscinola che rendono vivo il centro polifunzionale come possono sebbene il quadro sia attualmente proibitivo, chiede «l’allontanamento dell’occupante abusivo “storico’’ deve essere la prima priorità, senza la quale ogni intervento migliorativo potrebbe risultare vano, a fronte dei danni creati ai luoghi e, ultimamente, all'ascensore a servizio della biblioteca, fuori uso da mesi, con gravi disagi per i frequentatori quotidiani e dei dipendenti».