NAPOLI. Estorsioni a raffica per conquistare l’hinterland nord di Napoli, i nuovi esponenti del clan De Rosa tornano alla sbarra per la conclusione del processo di primo grado e quella a cui vanno incontro è una sentenza ben più favorevole di quanto lasciassero presagire i “pronostici” della vigilia. Se è vero infatti che tutti i sedici imputati sono statati condannati, lo è altrettanto il fatto che le pene inflitte dal giudice del rito abbreviato si sono rivelate di gran lunga inferiori rispetto a quanto invocato dalla pubblica accusa.