NAPOLI. Racket per il clan Mazzarella-D’Amico, subito alla sbarra i presunti aguzzini di Napoli Est. Dopo averne ottenuto l’arresto all’inizio di dicembre, la Procura distrettuale antimafia ha chiuso a tempo record le indagini preliminari a carico di Umberto Luongo, Salvatore Autiero e Paolo De Mato. I tre emissari del “sistema” della periferia orientale si sono così visti notificare dal pm la richiesta di giudizio immediato. Con molta probabilità - ma il nodo non è stato ancora sciolto - i tre imputati sceglieranno di essere processati con il rito abbreviato.