Pistola alla mano e con la complicita' di un minorenne portarono via denaro e cellulari e due giovani vittime: oggi, per quelle rapine messe in atto a Napoli lo scorso 30 giugno e il 4 luglio, sono stati arrestati un 20enne ed un 23enne. Su autorizzazione del Procuratore della Repubblica di Napoli, i militari della Compagnia Carabinieri "Napoli-Vomero" hanno dato esecuzione ad una ordinanza emessa dal Gip di Napoli con cui si applica la custodia cautelare in carcere nei confronti dei due giovani napoletani. Il provvedimento e' scattato grazie ad una indagine condotta dal Nucleo Operativo della Compagnia Carabiniere "Napoli-Vomero", avviata il 6 luglio, quando i due giovani - dopo rocambolesca fuga a bordo di scooter - furono bloccati e arrestati in flagranza per una rapina a mano armata, perpetrata la stessa sera a danno di una coppia di giovani fidanzati; nell'occasione, fu denunciato a piede libero il complice minorenne.