I finanzieri del comando provinciale di Napoli hanno arrestato, in tre distinti interventi, quattro persone per resistenza a pubblico ufficiale e contrabbando di sigarette. In particolare, nel corso di una prima operazione, i baschi verdi del gruppo pronto impiego hanno arrestato un 21enne che aveva tentato di fuggire con la propria auto all'alt dei finanzieri.

Invece di rispettare il segnale dei militari, il veicolo ha accelerato e proseguito la corsa, mettendo in pericolo gli stessi finanzieri, gli altri automobilisti e pedoni, cercando in modo spericolato di darsi alla fuga con l'obiettivo di seminare la pattuglia, che in stretto raccordo con la sala operativa ha subito iniziato l'inseguimento.

Il percorso della vettura, condotta a velocità eccessiva e incurante della sicurezza stradale, ha interessato la zona del rione Traiano e i quartieri Soccavo e Fuorigrotta del capoluogo, dello stadio ''Diego Armando Maradona'' finché il ragazzo, dopo aver tamponato un'altra auto, è stato raggiunto dai militari.

Il giovane guidatore è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale, oltre che segnalato al prefetto per possesso di alcune decine di grammi di hashish e per violazioni al codice della strada: il mezzo sul quale viaggiava è stato sequestrato poiché tra l'altro già sottoposto a fermo amministrativo e sprovvisto di copertura assicurativa.

Nel corso di un secondo intervento, le Fiamme Gialle del Gruppo di Nola hanno arrestato ad Ottaviano un 62enne e un 32enne sorpresi con un veicolo commerciale a scaricare in un garage 660 kg di sigarette.

Infine, il Gruppo di Torre Annunziata ha tratto in arresto a Boscoreale un 46enne, peraltro già arrestato nel mese di aprile ad Ercolano per fatti analoghi, mentre trasportava nel vano del suo autocarro circa 50 kg di sigarette di contrabbando.