CAIVANO. Incendio colposo, scatta l'interdizione per un anno ad esercitare attività d'impresa  a carico del rappresentante legale di un'azienda di rifiuti di Pascarola a Caivano. Sono stati i carabinieri della Forestale di Ciavano su ordine della Procura di Napoli Nord ad eseguire il provvedimento restrittivo. L'indagine è scattata dopo che lo scorso 25 luglio si verificò un grosso incendio di rifiuti nel piazzale antistante l'opificio già oggetto di altre verifiche per l'ubicazione dello stesso nell'area della cosiddetta  "Terra dei Fuochi".