NAPOLI. Le Case Nuove erano la loro roccaforte nonché centrale per la produzione, la città di Firenze il mercato al quale puntavano per fare affari d’oro. Al termine di una delicata e paziente attività di indagine, la Procura del capoluogo toscano è però riuscita a chiudere il cerchio e per i sei specialisti della contraffazione ecco che sono scattate le manette. Stando all’ipotesi accusatoria, l’organizzazione di via Cosenz avrebbe smerciato dal 2015 ad oggi diverse migliaia di orologi di lusso contraffatti, Rolex e Patek Philippe in primis.