SAN GENNARO VESUVIANO. Un cittadino di origini singalesi ha perso il suo portafogli e dopo qualche ora dallo smarrimento ricevuto una telefonata. L’interlocutore proponeva la restituzione del portafogli – contenente centinaia di euro e documenti di identità – in cambio di 200 euro. La vittima ha denunciato la richiesta estorsiva ai carabinieri che hanno organizzato un incontro e bloccato due persone. A finire in manette due coniugi presentatisi per lo scambio, un 52enne e una 50enne, entrambi incensurati di San Gennaro Vesuviano. I due, arrestati per estorsione, sono stati sottoposti ai domiciliari in attesa di giudizio.
Il portafogli con parte del suo contenuto è stato restituito alla vittima: del denaro in esso conservato nessuna traccia.