NAPOLI. Il fascino del luogo, frequentato nonostante la pioggia di questi giorni, contrapposta a un certo abbandono che salta all’occhio del visitatore. I turisti che passeggiano tra le botteghe dei pastori di San Gregorio Armeno, pronti al Natale della rinascita dopo due anni di restrizioni causa Covid, se da un lato restano ammaliati dal posto dall’altro non si mostrano completamente soddisfatti di ciò che li circonda.