NAPOLI. È pari al 44,98% l'adesione allo sciopero di 24 ore registrata tra i dipendenti dell'Anm addetti alle Linee di superficie, proclamato oggi dalla sigla sindacale USB. Bus, tram e filobus hanno circolato per l’intera mattinata e ancora nel pomeriggio in modalità ridotta, anche al di fuori delle fasce di garanzia. Più bassa in mattinata l’adesione allo sciopero degli addetti della Linea 1 Metropolitana (13%), il servizio ha infatti funzionato regolarmente anche dopo le ultime corse della fascia di garanzia mattinale fino al primo pomeriggio, quando per adesione allo sciopero del personale impegnato sul turno pomeridiano, alle ore 13.50 la circolazione è stata sospesa sull’ intera tratta. Il servizio è tornato attivo a copertura della fascia di garanzia pomeridiana, da Piscinola alle ore 17:12 e da Garibaldi alle ore 17:52.

Si è attestata invece al 49% l’adesione allo sciopero del personale delle Funicolari, provocando questa mattina il blocco degli impianti Centrale e Chiaia, mentre ha funzionato regolarmente l’impianto di Montesanto anche dopo l’orario della fascia di garanzia mattinale. Al cambio del secondo turno pomeridiano, dopo una temporanea interruzione dalle 14.20 alle ore 15.20, la Funicolare Montesanto ha proseguito il servizio anche nel pomeriggio con la prima corsa delle 15.30, mentre l’impianto Centrale ha riaperto al pubblico alle ore 15.20 con sole corse dirette. Sempre nel pomeriggio hanno chiuso al pubblico invece la Funicolare di Chiaia e le scale mobili del sistema intermodale Vomero (aperte in mattinata anche al di fuori delle fasce di garanzia). Attivi senza interruzione per l’intera giornata gli ascensori pubblici Ventaglieri, Chiaia e Sanità.