NAPOLI. Ricoverato in pronto soccorso, si allontana e sparisce: ritrovato in via Arenaccia da un passante con la flebo ancora attaccata al braccio. L'ira dei familiari che annunciano battaglia legale. È accaduto nella giornata di oggi all’Ospedale San Giovanni Bosco. Quando, stando a una prima ricostruzione dell'accaduto un uomo, l'80enne C.I. con pregresso ictus, intorno alle 15 mentre si trovava al pronto soccorso della struttura ospedaliera, si sarebbe allontanato dalla struttura sanitaria. I familiari, intorno alle 16,00 - visto che l’ingresso ai familiari è vietato per le misure anti-Covid - hanno chiesto notizie del congiunto.

Stando al loro racconto, i sanitari avrebbero giustificato l’assenza dalla barella dell’anziano per l’accertamento di una Tac. Ma dopo le insistenze delle figlie e dei generi si è scoperto che il paziente non era stato smistato in alcun reparto per gli accertamenti diagnostici. È stato così subito lanciato l'allarme al 113 e ai Carabinieri.

Diramata una nota di ricerca a tutte le pattuglie delle forze dell'ordine presenti sul territorio. Intorno alle 17 il ritrovamento e il salvataggio avvenuto grazie ad un passante che, vedendolo caduto a terra e con la flebo ancora attaccata nel braccio, lo ha accompagnato nei pressi della propria abitazione dove l'uomo è stato subito soccorso.