NAPOLI. Terremoto tra i vicoli del centro storico, il ras Arcangelo Trongone lascia il carcere e torna a casa. Uomo di massima fiducia dell’ex boss dei Quartieri Spagnoli, Marco Mariano, “Angioletto” è riuscito a ottenere gli arresti domiciliari dopo aver saldato quasi del tutto il proprio debito con la giustizia. Dovendo infatti scontare ormai soltanto un piccolo residuo di pena, il “padrino” di Sedile di Porto ha potuto fare ritorno nel proprio quartiere. Un colpo di scena destinato a innescare reazioni al momento imprevedibili negli equilibri criminali della zona.