Nell'Aula Magna Storica dell'Università degli Studi di Napoli Federico II, la cerimonia di conferimento della laurea honoris causa a Tim Cook, ceo di Apple. In prima fila sono presenti il console degli Stati Uniti d'America a Napoli Tracy Roberts-Pounds, il sindaco di Napoli, Gaetano Manfredi, il prefetto di Napoli Claudio Palomba, il questore Alessandro Giuliano, il presidente della Corte d'Appello di Napoli Giuseppe de Carolis di Prossedi e il presidente del Calcio Napoli Aurelio De Laurentiis.

Dopo l'introduzione del rettore Matteo Lorito e di Adele Caldarelli, direttore del Dipartimento di Economia, management e istituzioni della Federico II, la Laudatio accademica Luigi Cantone, professore di Economia e gestione delle imprese dell'Ateneo federiciano e la Lectio magistralis di Tim Cook e il conferimento della laurea honoris causa in Innovation and international management.

Cook si è detto onorato di "ricevere questo riconoscimento da un'istituzione con una storia così illustre, che ha istruito alcune tra le menti più brillanti per quasi 800 anni". Nel corso della lectio magistralis che ha tenuto prima di ricevere la laurea honoris causa alla Federico II di Napoli ha sottolineato: "Apprezziamo molto la nostra partnership che ha portato alla prima academy europea proprio qui a Napoli. Da quando abbiamo avviato il programma, l'Academy ha insegnato a quasi 2mila studenti di 77 Paesi diversi a costruire le proprie app e a dare vita alle proprie idee".