Tragedia a Benevento, questa mattina è stato ritrovato senza vita il corpo di un giovane.

Era in via dei Mulini, alla base della scala antincendio di un palazzo privato una volta appartenuto anche all'università.

A fare la macabra scoperta una persona che stava passeggiando con il suo cane.

L'uomo ha fatto subito scattare l'allarme.

Sul posto sono accorsi i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile e della Stazione di Benevento che hanno effettuato i rilievi ed avviato le indagini.

 

Restano ora da capire le cause del decesso

Le indagini dei carabinieri devono accertare se il giovane sia caduto accidentalmente oppure si sia buttato dalla parte alta della scala antincendio di questa struttura.

Gli investigatori considerano, tuttavia, che la ringhiera della scala sia abbastanza alta, come per legge, e che quindi apparirebbe inverosimile una caduta accidentale.

Il corpo del ragazzo ha fatto un volo di 9 metri prima di schiantarsi a terra, sul cemento.

Il corpo e' stato trasportato all'obitorio dell'ospedale San Pio di Benevento a disposizione dell'autorita' giudiziaria.

Su disposizione del pm Mari aColucci, in via dei Mulini è intervenuto anche il medico legale, il dottore Umberto De Gennaro che ha effettuato il sopralluogo ed una prima ispezione del corpo.

Non è escluso che il giovane possa essere caduto dalla scala antincendio. Ipotesi che ora dovranno essere confermate o smentite dall'attività investigativa.

 

Una tragedia che ha segnato il Lunedì in Albis a Benevento

Si tratta di un 24enne di Benevento di cui non si avevano notizie da alcune ore e la famiglia si era anche rivolta ai carabinieri per informarli dell'allontanamento.

La salma su disposizione del magistrato, al termine dei rilievi è stata trasferita presso l'obitorio del'ospedale San Pio di Benevento per gli ulteriori accertamenti medico legali.

Saranno ora le indagini dei carabinieri a dover fare luce sull'intera vicenda.

Sarà ora l'autopsia, disposta dal pm Colucci, a dover chirire le cause della morte.

 

Pasquetta 'nera' a Benevento

E' un 57enne di Cerreto Sannita la 267esima vittima all'interno dei reparti covid dell'Azienda ospedaliera San Pio di Benevento. 

L'uomo si trovava ricoverato in terapia sub intensiva da alcuni giorni e purtroppo non ce l'ha fatta a vincere la battaglia contro il coronavirus.

Altro dato allarmante, purtroppo, è restituito dal numero dei ricoverati.

Ad oggi sono infatti 94 le persone costrette a far ricorso alle cure ospedaliere.

Nove i pazienti arrivati al San Pio tra Pasqua e oggi, lunedì in Albis.

Un costante aumento che purtroppo indica come il virus stia creando troppi tali da ricorrere all'ospedalizzazione.

Nei reparti Santa Teresa attualmente ci sono 9 persone in Terapia Intensiva, 13 in sub intensiva di Pneumologia.

Sono invece 20 i letti occupati a Malattie infettive, addirittura 36 in Medicina interna e 11 in Medicina d'urgenza e cinque persone trattenute preso l'area isolamento Covid annesso al Pronto soccorso del San Pio.

Una sola persona dimessa questa mattina.

I pazienti positivi al covid-19 deceduti alla data odierna ammontano a 267 su complessivi 1088 trattati (sospetti 204 e accertati 884) dal mese di febbraio presso l'Area Covid dedicata, mentre i guariti risultano essere 519.

Degli 884 pazienti accertati positivi, trattati da febbraio del 2020 presso l'Area Covid dedicata, 651 sono le persone residenti nella provincia di Benevento.