La Capitaneria di Porto di Napoli, con il coordinamento della Procura partenopea, sta indagando sull'incidente avvenuto nel tardo pomeriggio di ieri nel mare di Posillipo nel quale ha perso la vita una 31enne, Cristina Frazzica, originaria di Voghera e residente a Napoli. La 31enne era a bordo di un kayak insieme a un amico, 33enne napoletano, quando si è verificato un incidente che ha sbalzato i due in acqua.

Secondo l'ipotesi investigativa, l'incidente sarebbe stato causato dalla collisione con una barca, che non è stata ancora individuata. Il 33enne è stato soccorso da alcune persone a bordo di un'unità da diporto, le quali hanno immediatamente allertato la Guardia Costiera giunta in pochi minuti sul posto con due mezzi.

Il corpo senza vita della ragazza è stato trovato poco dopo a seguito di ricerche nel tratto di mare compreso tra via Ferdinando Russo e Villa Rosebery, residenza napoletana del Presidente della Repubblica. Il 33enne, in stato di choc, non ha riportato particolari ferite. Sono in corso le indagini della Capitaneria di Porto, coordinate dalla Procura di Napoli, volte alla ricostruzione dei fatti e all'individuazione dell'unità che avrebbe causato l'impatto con il kayak risultato fatale alla 31enne.