NAPOLI. Ok ai concerti al San Paolo, ma senza spettatori sul campo. È questo il patto raggiunto nel vertice di ieri pomeriggio, a Palazzo San Giacomo, tra il Calcio Napoli ed il Comune, proprietario dello stadio di Fuorigrotta. È il primo mattone della nuova convenzione che legherà assieme per molti anni la società sportiva e il San Paolo, grazie alla cornice normativa fornita dalla legge sugli Stadi approvata dal Governo. A tre settimane dalla cena romana tra il patròn azzurro Aurelio De Laurentiis ed il sindaco Luigi de Magistris, che ha suggellato la ritrovata unità, e dal successivo summit tecnico, i rappresentanti delle due parti, ieri pomeriggio, sono tornati ad incontrarsi per discutere questa volta di concerti, in primo luogo quello di Vasco Rossi, previsto per il prossimo luglio.