Mini proroga in vista per 340 licenziamenti che in caso di mancato accordo al tavolo Mise partirebbero oggi a carico dei lavoratori dell'ex sito Whirlpool di Napoli: l'azienda infatti avrebbe accolto la richiesta del rinvio dell'udienza al Tribunale di Napoli da parte dei sindacati che hanno presentato ricordo per attività antisindacale, e si è impegnata unilateralmente a non procedere all'invio delle lettere di licenziamento fino al 22 ottobre. I licenziamenti dunque restano “congelati" per una settimana.