Riprende la trattativa al Mise sulla vertenza del sito Whirlpool di Napoli dopo l'incontro fiume di ieri che non ha portato ad alcuna soluzione relativamente alla rioccupazione dei 340 lavoratori e alla cessione del sito campano. Oggi dunque scadono i 75 giorni previsti dalla procedura di licenziamento collettivo e senza un accordo partiranno le lettere di licenziamento.

Al momento la riunione plenaria con azienda e sindacati non è ancora partita ma è in corso un 'consulto' di governo tra il ministro dello Sviluppo, Gianfranco Giorgetti, il ministro del Lavoro, Andrea Orlando ed il viceministro al Mise Alessandra Todde.

Intanto a Napoli presidio questa mattina al Consiglio Regionale della Campania dei lavoratori Whirlpool di Napoli, in occasione della prima udienza del Tribunale sul ricorso presentato da Fim-Fiom-Uilm per condotta antisindacale della multinazionale. I lavoratori si sono recati in corteo anche al Palazzo di Giustizia di Napoli.