“Un’intervista è in fondo un proprio articolo che si dà, si regala e, però, che un altro firma”, diceva il grande Indro Montanelli. È attraverso 50 interviste corredate da immagini fotografiche, racchiuse nel libro “Voci delle città” (Rogiosi Editore), con ricercata prefazione del direttore del “Roma” Antonio Sasso, che l’autore, Domenico Sica racconta la città di Napoli: donne e uomini, personaggi noti e meno noti salgono su un immaginario palcoscenico, vivendo ogni giorno la città in prima linea dedicandosi con impegno alle proprie attività, raccontano e si raccontano. «Mimmo Sica è un giornalista che conosco da circa 50 anni - racconta il direttore Sasso nella sua presentazione del libro nella sala dello storico “Gambrinus” - da quando eravamo giovani collaboratori del “Roma” di Achille Lauro. Poi appena “appese le scarpette al chiodo”, andando in pensione quale dirigente d’azienda, Mimmo ha ripreso a collaborare, nel settore Cultura e Spettacoli. E tre anni fa, nell’ottobre del 2016, abbiamo pensato di metter su una rubrica che vedesse come protagonista la città di Napoli, che raccontasse la Napoli bella, che noi tutti conosciamo, attraverso i suoi protagonisti, personaggi del mondo della cultura, dello spettacolo, dell’editoria, della Chiesa, imprenditori, uomini politici, giuristi, accademici e medici. Dal lontano 2016, ogni lunedì il “Roma” offre ai lettori una pagina intera con una voce di Napoli. Ad oggi siamo a oltre 150 interviste. Il libro contiene, purtroppo, solo le prime cinquanta, ma in tempi brevi, sempre grazie all’editore Rosario Bianco, pubblicheremo il secondo volume con i secondi cinquanta intervistati». «Questo libro nasce dalla vitalità di un giornale, il “Roma” - sottolinea Carlo Verna, presidente nazionale dell’Ordine dei Giornalisti - il più antico del Mezzogiorno. È la vitalità che muove le idee, le nuove idee positive».