“I giovani dottori commercialisti scendono in campo per il futuro dell’Italia. In questo anno e mezzo di pandemia la categoria ha dimostrato di essere il centro nevralgico di ogni attività economica del Paese: senza i commercialisti, uscire dalla crisi economica sarebbe stata pura utopia. Adesso, però, vogliamo essere protagonisti: crediamo che sia arrivato il momento di rompere vecchi paradigmi e ascoltare chi è in grado di offrire rinnovate competenze.

È arrivato, cioè, il momento di mettere i giovani commercialisti al centro delle scelte economiche e fiscali in un periodo in cui l’Italia è chiamata a programmare il futuro. Il Congresso Nazionale certificherà come le nuove generazioni abbiano capacità tecniche e volontà propositiva. E confermerà una volta di più l’importanza del professionista al servizio del tessuto produttivo del Paese”.

Lo ha detto Matteo De Lise, presidente dell’Unione nazionale giovani dottori commercialisti ed esperti contabili, presentando il Congresso nazionale 2021 dell’Unione, dal titolo “I giovani commercialisti protagonisti della ripartenza, tra ripresa economica e presidio di legalità”.

La 58^ edizione del Congresso Ungdcec è in programma a Reggio Calabria giovedì 30 settembre e venerdì 1° ottobre. Un fitto programma di lavoro che sarà aperto dal presidente del comitato organizzatore, Francesco Caridi. Quindi si alterneranno sul palco di Palazzo CE.DIR., in via Sant’Anna II Tronco, presso il Centro Direzionale di Reggio Calabria, esponenti del mondo politico, accademico, professionale e della magistratura.

Francesco Puccio, presidente Fondazione Centro Studi Ungdcec, evidenzia: “Saranno due giorni ricchi di contenuti e di stimoli, frutto del lavoro degli ultimi mesi dell’intera associazione. Abbiamo previsto tavole rotonde e focus su riforma fiscale, legalità e sostenibilità con il contributo di massimi esperti della materia, magistrati, esponenti politici, docenti universitari, il sottosegretario al ministero della giustizia, la procura nazionale antimafia, il viceministro dell’economia e un intervento delle Nazioni Unite”.

In programma anche dieci workshop che tratteranno temi specifici di attualità relativi alle varie aree scientifiche e la presentazione dei prossimi corsi di formazione della Fondazione.
Tra i relatori, i politici Andrea De Bertoldi, segretario commissione Finanze e Tesoro e coordinatore Consulta dei Parlamentari Commercialisti; Laura Castelli, viceministro dell’Economia e delle Finanze; Donatella Conzatti, segretario V commissione permanente (Bilancio) al Senato; Chiara Gribaudo, segretaria nazionale Partito Democratico con delega “Missione Giovani”, XI Commissione (Lavoro Pubblico e Privato) alla Camera; Tommaso Nannicini, presidente della Commissione parlamentare per il controllo sull’attività degli enti gestori di forme obbligatorie di previdenza e assistenza sociale; Francesco Paolo Sisto, sottosegretario al Ministero della Giustizia e il senatore Mauro Del Barba.

E ancora Giovanni Bombardieri, Procuratore Capo Reggio Calabria, Livia De Gennaro, giudice VII sez. Fallimentare Tribunale di Napoli, Salvatore Dolce, Sostituto Procuratore Nazionale Antimafia, Luciano Gerardis, presidente Corte d’Appello di Reggio Calabria, Francesco Menditto, Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Tivoli, Antonino Tramontana, presidente CCIAA Reggio Calabria.