ROMA - “Sono convinto che l’estrazione a sorte dei presidenti dei revisori dei conti, in caso di collegio, parliamo di enti come Comuni, Città metropolitane, sia indispensabile per garantire la trasparenza dei controlli nella Pubblica Amministrazione”. Lo ha detto Vincenzo Presutto, senatore del Movimento 5 Stelle e membro della Commissione Bilancio di Palazzo Madama. 

“Nel Dl fiscale è passato un emendamento che toglie la possibilità di estrarre a sorte il presidente di questi importanti collegi, per questo ho presentato un ordine del giorno per evitare che la scelta di questi fondamentali ruoli, per la gestione della cosa pubblica, sia fatta da partiti per interessi o spartizioni di ruoli di potere".

"Con il mio ordine del giorno, impegno il Governo a valutare di ritornare allo status quo precedente, perché un valido funzionamento della pubblica amministrazione - ha concluso -, richiede la necessità di un soggetto controllore indipendente”.