Il cancelliere austriaco Sebastian Kurz è indagato per favoreggiamento della corruzione e concussione. Lo riporta il quotidiano austriaco Die Presse, spiegando che risultano indagati anche suoi stretti collaboratori. Tra questi, i responsabili della comunicazione Johannes Frischmann e Gerald Fleischmann e il consigliere Stefan Steiner. Le accuse seguono la perquisizione questa mattina della Cancelleria e della sede dell'Ovp a Vienna.